Una Ricerca Etnografica Sulla Notte Di Bocuk

Una Ricerca Etnografica Sulla Notte Di Bocuk

La notte di Bocuk era un evento caduto nell’oblio. Fino agli anni 2000… Soprattutto negli anni 2010 è riemerso con il sostegno dei governi locali. La notte di Bocuk, uno dei patrimoni culturali immateriali della Tracia, si è trasformata in breve tempo in un festival con il sostegno della popolazione locale. Oggi, ci sono persone che vengono agli eventi notturni di Bocuk dai paesi balcanici. Ciò contribuisce anche allo sviluppo del turismo in Tracia. Allora, qual è la notte di Bocuk? Quando e come si festeggia?

Cos’è la notte di Bocuk?

La notte di Bocuk è una tradizione balcanica che risale ai tempi antichi. Oggi viene celebrato in alcuni villaggi delle province turche di Edirne e Tekirdağ. La sua origine è incerta. Tuttavia, i folkloristi pensano che le tradizioni notturne di Bocuk risalgano al Medioevo. Tihomir Đorđević ha riferito che i turchi che vivevano nei Balcani nel 1800 celebravano la notte di Bocuk. Il professore serbo Tihomir Đorđević è uno dei primi folkloristi ed etnologi a parlare delle tradizioni notturne di Bocuk dei turchi nei Balcani. Đorđević, che morì nel 1944, notò che i turchi si incontrarono quella notte e mangiarono la zucca.1

Mangiare cibo a base di zucca la notte di Bocuk è una tradizione comune sia nel XIX secolo che oggi. Sebbene non sia così comune come la zucca, anche il mais bollito nell’acqua della neve è un alimento popolare.

Quand’è la notte di Bocuk?

Ci sono opinioni diverse su quale giorno sia la notte di Bocuk. Tuttavia, di solito è nel periodo di due settimane dopo il 6 gennaio. L’opinione comune è che dovrebbe essere celebrato durante il periodo più freddo dell’anno. Pertanto, possiamo considerare la notte di Bocuk come uno dei festival invernali dei Balcani.

Quali sono le tradizioni della notte di Bocuk?

Dalla fine del XIX secolo, i turchi balcanici portarono in Tracia le tradizioni notturne di Bocuk. Queste tradizioni sono alla base delle celebrazioni odierne.

Il simbolo più importante della notte di Bocuk è Bocuk. È spesso descritta come una strega in bianco. Bocuk è raramente raffigurato come un maschio. Una parte importante delle tradizioni è per la protezione dai danni di Bocuk.

Alcune di queste tradizioni sono simili a quelle di Halloween. È la tradizione più comune per le persone vestirsi da Bocuk dipingendosi i volti e spaventandosi a vicenda. Questa tradizione è stata influenzata da diversi concetti nel tempo. La tradizione più comune per i bambini è ascoltare storie spaventose dagli adulti.

Un evento organizzato per i bambini a Edirne, in Turchia. I racconti spaventosi sono una parte essenziale di queste attività.

Cucinare la zucca è una delle tradizioni importanti per la notte di Bocuk, come accennato in precedenza. Nella maggior parte delle organizzazioni, le persone si offrono a vicenda il kabak tatlısı, una specie di dolce alla zucca. I giovani travestiti da Bocuk a volte vogliono il dolce alla zucca bussando alle finestre delle case circostanti. Si vocifera anche che in passato gli abitanti del villaggio abbiano lasciato dei piatti di zucca nel fienile. La ragione di ciò è proteggere il bestiame nella stalla da Bocuk. Alcuni abitanti del villaggio di Tekirdağ mettono del baklava sui tetti delle loro case invece del dolce di zucca.2

Nel passato

La notte di Bocuk era una notte in cui le persone erano piuttosto spaventate. Pertanto, era la tradizione più comune per le persone riunirsi. Era una pratica indispensabile per la notte di Bocuk riunire le persone e cucinare la zucca. Durante questi incontri, i bambini venivano messi a letto presto. Gli adulti, invece, si sedevano spesso a chiacchierare vicino ai fornelli fino a tardi. Il freddo non li ha disturbati. Perché per loro il freddo significava un anno fruttuoso. Nonostante il freddo, alcuni giovani uscivano travestiti da Bocuk e bussavano alle finestre delle case vicine. Questo scherzo è stato anche per loro un segno di coraggio.3

Giorni importanti simili

Ci sono altri giorni importanti in Turchia simili alla notte di Bocuk, come la notte di Kolada e le notti di Coraz.

Kolada notte

In Turchia, è conosciuto solo a Kırklareli. È difficile dire se la notte di Kolada e la notte di Bocuk abbiano le stesse origini. Tuttavia, entrambe le festività vengono celebrate in date vicine. “Kolada” è un termine tra gli antichi slavi per descrivere il periodo compreso tra il Natale e l’Epifania. Durante questo periodo, le persone si riuniscono per cantare canzoni e travestirsi con maschere di animali.4

Pertanto, possiamo dire che la notte di Kolada celebrata a Kırklareli è legata al folklore slavo. Tuttavia, va notato che ci sono differenze tra le tradizioni dei turchi e le tradizioni degli slavi. La tradizione più importante dei turchi durante la notte di Kolada era cucinare le zucche.

Cucinare una zucca è una delle pratiche principali dei turchi per proteggersi dagli esseri malvagi. I turchi cucinano le zucche sia nella notte di Bocuk, che nella notte di Kolada e nelle notti di Coraz.

Quando si tratta della notte di Kolada, l’essere malvagio più noto è Karakoncolos. Karakoncolos è una creatura malvagia che si trova nel folklore anatolico, greco e balcanico. Molte persone che vivono in queste terre credono che Karakoncolos appaia nei giorni più freddi dell’inverno. Con questo in mente, cucinare le zucche nella notte di Kolada potrebbe essere stato praticato come un modo per allontanare Karakoncolos.

Potrebbe piacerti anche: Undici Creature Più Spaventose Nei Miti Turchi E Altaici

Si dice anche che la zucca fosse cotta perché sopprimeva l’odore del maiale cucinato dai cristiani.

Notti Coraz

Le notti di Coraz sono conosciute solo da pochissime persone nei villaggi di Ödemiş e Beydağ a Smirne, in Turchia. Cade il 18, 19 e 20 gennaio. Proprio come nella notte di Bocuk, una vecchia strega vaga per le strade di notte e ferisce le persone nelle notti di Coraz. Gli abitanti del villaggio cucinano zucche per proteggersi dalla strega di nome Coraz e non permettono ai bambini di uscire di notte. Mestan Yapıcı ha affermato che le stesse date erano conosciute come notti di Karakoncolos a Çeşme, che dista circa 200 chilometri da Ödemiş e Beydağ.5

Festival invernali con concetti simili tenuti in Anatolia e nei Balcani a gennaio e febbraio (1: notte Bocuk, 2: notte Kolada, 3: Kukeri, 4: notti Coraz, 5: notti Karakoncolos, 6: notte Kalandar, 7: Busójárás, 8 : Carnevale di Rijeka, 9: Kurentovanje, 10: Carnevale di Venezia)

Carnevali invernali simili nei Balcani

Con l’arrivo dell’inverno, carnevali simili vengono organizzati in molti paesi dei Balcani. Li puoi vedere sulla mappa qui sopra.

Potrebbe piacerti anche: Tradizioni Simili A Halloween E L’origine Di Halloween

Lo scopo della maggior parte delle persone ai carnevali invernali è scacciare gli spiriti maligni associati alla stagione invernale e celebrare l’avvicinarsi della primavera.


  1. Tihomir ĐORĐEVIĆ, Naš Narodni Život, Volume 2^
  2. Prof. Dr. Erman ARTUN, Tekirdağ Âdetlerinden Bocuk Gecesi Ve Sedenka, Türk Kültürü Araştırmaları: Prof. Dr. Şükrü Elçin’e Armağan, 1993^
  3. Özlem GÜZEL & Hande AKYURT KURNAZ, Türk Kültüründe Bir Miras Olarak Bocuk Gecesi Ritüeli İçeriği: Fenomenolojik Bir Araştırma, 2020^
  4. Борис Александрович РЫБАКОВ, Язычество древней Руси, 2001, ISBN: 978534400923^
  5. Mestan YAPICI, Türk Kültüründe Kabak Ve Kabak Yemekleri, Dönence Yayınları, ISBN: 9789757054191^
La conoscenza si moltiplica quando condivisa: